Visita guidata al Museo Nazionale Romano

...comprende il Museo Nazionale Romano dell'ex Collegio Massimo, le Terme di Diocleziano e la chiesa di Santa Maria degli Angeli
Visita guidata al Museo Nazionale Romano
Da 12.00

Una visita che vi stupirà!

Organizzazione Tecnica Associazione Culturale l'Oleandro
Provided by Associazione Culturale l'Oleandro

Panoramica

  • Sarete guidati da un esperto in Storia o Storia dell'Arte, Archeologia o Architettura, che vi aiuterà a scoprire Roma.
  • Potete scegliere la vostra lingua preferita, ne abbiamo 5 diverse!
  • Il punto di partenza è Palazzo Massimo.
  • E' un tour di 3 ore con una guida privata.
  • Il Tour è disponibile da Martedì a Domenica dalle 09:00 alle 17:00, ogni ora
  • I tour deve essere prenotato con due settimane d'anticipo

Dettagli

Palazzo Massimo fu costruito alla fine dell’Ottocento in stile neorinascimentale come sede di un collegio. Oggi è una delle sedi del Museo Nazionale Romano insieme a Palazzo Altemps, le Terme di Diocleziano, la Crypta Balbi. L’esposizione si articola nei quattro piani del palazzo. Nel piano interrato si trova la Sezione Numismatica, dove sono esposti i capolavori della straordinaria collezione, che va dalle origini dei sistemi di pagamento nel VII secolo a.C., al conio della moneta fino ai prototipi dell’Euro. Fanno parte della sezione anche la collezione Savoia e la Sezione di Oreficeria, con l’esposizione dei gioielli e delle gemme provenienti quasi tutti da corredi funerari. Fra questi spicca quello della Bambina di Grottarossa ritrovata mummificata e con la sua bambola. Negli altri tre piani sono conservati capolavori della scultura classica come l’Augusto in veste di pontefice, varie copie romane di sculture greche come il famoso Discobolo Lancellotti; l’Ermafrodito dormiente, la Venere prima del bagno di Doidalsas, l’Apollo dal Tevere copia di un originale del V secolo a.C. probabilmente dell’officina di Fidia. Nella sezione dei bronzi sono esposti quelli delle navi di Nemi e il Dioniso dal Tevere. L’ultimo piano è dedicato alla straordinaria esposizione di affreschi e mosaici, fra i quali gli affreschi del triclinio della Villa di Livia e quelli della villa detta della Farnesina. I mosaici esposti rappresentano i temi e gli stili che vanno dal I secolo a.C. al IV d.C. con opere provenienti da varie zone della città. Tra gli intarsi di IV d.C. spiccano la testa del dio Sole in marmo cipollino e quelli della basilica di Giunio Basso.

Le Terme di Diocleziano sono una delle quattro sedi del Museo Nazionale Romano, insieme con Palazzo Massimo, Palazzo Altemps e Crypta Balbi. Oggi sono occupate in gran parte dal nuovo museo epigrafico che raccoglie testi scritti su vari supporti dall’VIII sec. a.C. al IV d.C.
Il grandioso impianto delle Terme di Diocleziano, le più grandi di Roma antica, venne costruito tra il 298 e il 306 d.C. L'edificio termale, oltre ai tradizionali ambienti con vasche d’acqua di diverse temperature (calidarium, frigidarium e tepidarium), comprendeva un'aula centrale basilicale, la piscina scoperta (natatio) e molte altre sale di ritrovo, per gli usi più vari. Parte del perimetro è oggi occupato dalla chiesa di Santa Maria degli Angeli: nel 1561 Pio IV decise infatti di trasformare le terme in basilica, con annesso convento, e affidò il progetto a Michelangelo. Nel 1889 il complesso delle Terme divenne sede del Museo Nazionale di antichità romane e vi furono raccolte diverse collezioni archeologiche ed i reperti provenienti da vari scavi.

Nel Chiostro michelangiolesco sono oggi esposte circa 400 sculture di tutte le tipologie della produzione artistica romana (statuaria, materiali architettonici, sarcofagi, are dedicatorie). Le gallerie del Chiostro sono dedicate alla Sezione Protostorica dei popoli latini e allo sviluppo della cultura laziale della tarda età del bronzo e dell’età del ferro (XII-VII secolo a.C.), con particolare riferimento al territorio di Roma. La Sezione Epigrafica è collocata nel corpo di fabbrica costruito nella prima metà del Novecento e oggi completamente ristrutturato. Nell’esposizione viene illustrata la nascita e la diffusione della lingua latina attraverso vari documenti scritti, come il Cippo del Foro, la Corona in calcare di Palestrina, le defixiones, i tituli, le insegne delle associazioni ed un gruppo di testi che testimoniano la società romana, il suo sviluppo e usi e costumi.

L'Aula Ottagona, che dal 1928 è un Planetario, conserva intatta una straordinaria cupola a ombrello e ospita al proprio interno le sculture trovate nelle terme. Tra i capolavori esposti vi sono la statua in bronzo dorato del cosiddetto Principe ellenistico, del II sec. a.C., il Pugilatore seduto, del I sec. a.C. e la famosa Afrodite di Cirene, replica di età adrianea dell’originale di Prassitele. Le olerarie rinascimentali, straordinario spazio oggi utilizzato per mostre ed incontri, sono state restaurate di recente.

L'attuale Piazza della Repubblica ricalca la forma della grande esedra delle Terme, di fronte alla quale si disponevano calidarium, tepidarium e "basilica" (aula centrale), trasformati poi da Michelangelo (1563-66) nella chiesa di S. Maria degli Angeli. Rimaneggiata dal Vanvitelli (1749), essa è la chiesa preferita per le funzioni religiose di carattere ufficiale. E' notevole soprattutto per la grandiose proporzioni, già della costruzione romana, e per le sue otto colossali colonne monolitiche in granito rosso (alte m. 13,80), in origine appartenenti alle Terme. Il toponimo "Termini", che oggi designa la stazione ferroviaria, conserva, deformato, il ricordo delle "terme".

Prezzi

Prezzi:

  • guida da 1 a 20 persone : € 224.66 a gruppo
  • ingresso museo: € 10.99 a persona

Gli ingressi ai musei indicati sono inclusi.

Commenti

Waf.it e Weekendafirenze.com sono marchi registrati da Weekend a Firenze Srl presso la Camera di Commercio di Firenze, autorizzazione n. 0469879 - cap. soc. € 61.200,00 - Copyright © 1995 - 2017 by Weekend a Firenze ® s.r.l. - Via Pistoiese 132, 59100 Prato (ITALY) - Fax +39-0574-401744 - p. IVA 02180560480 - Tutti i diritti riservati - Informazioni

Powered by Web95

Inserire le parole da cercare sul sito